“Folkrock”: Massimo Priviero e Michele Gazich rileggono i grandi songwriters

E’ nei negozi dal 24 maggio 2012 “Folkrock”, il nuovo disco di Massimo Priviero e Michele Gazich nel quale i due (rispettivamente voce e chitarra e voce e violino) rivisitano i grandi classici del folkrock. Un meraviglioso viaggio acustico che rilegge e reinventa canzoni immortali, ma anche un atto d’amore musicale e poetico che si trasforma in parola scritta. Ad integrare il disco è infatti un libro, scritto a quattro mani, nel quale Massimo racconta in un viaggio autobiografico il proprio percorso umano e artistico, mentre Michele analizza traccia per traccia le canzoni che compongono il disco, dando per ogni brano una serie di coordinate storiche e sentimentali che aiutano ad inquadrare meglio il progetto e il suo percorso musicale.

“Folkrock” raccoglie una serie di tracce rimaste nella storia della musica per la loro densità poetica e per la capacità di segnare il tempo in cui furono scritte e quello delle generazioni future. Così, dal traditional House of the rising sun a What a wonderful world, passando per Mr. Bojangles di Jerry Jeff Walker e Ring them bells di Bob Dylan (cantata da Michele), quello di “Folkrock” è un viaggio personale e collettivo nelle vite e nelle emozioni di milioni di persone, a partire proprio dai due autori del disco.

Ad accompagnare Massimo Priviero e Michele Gazich in questo lavoro vi sono Fabrizio Carletto al basso e Onofrio Laviola al pianoforte e alle tastiere. “Folkrock” è edito da Vololibero Edizioni in formato DVDPack e si trova in tutti i negozi di dischi e anche online. Dopo l’uscita del disco Massimo Priviero e Michele Gazich intraprenderanno un tour che durerà per gran parte dell’estate e continuerà in autunno.

Ecco la tracklist di “Folkrock”:

House of the rising sun (Traditional)
Hard rain’s a-gonna fall (Bob Dylan)
Mr. Bojangles (Jerry Jeff Walker)
Give my love to Rose (Johnny Cash)
Thunder Road (Bruce Springsteen)
Ring them bells (Bob Dylan)
Where have all the flowers gone? (Pete Seeger)
Before the deluge (Jackson Browne)
Helpless (Neil Young)
Hey, Joe (Billy Roberts)
And the healing has begun (Van Morrison)
What a wonderful world (Bob Thiele, George David Weiss)

Comments are closed.

 

 
 
previous next
X